Pubblicato il 14 marzo 2013

Benvenuto Francesco

Nell’unirci all’emozione profonda che ha attraversato i Cristiani ed il mondo alla notizia dell’elezione a Ponefice del Cardinale Bergoglio, vorremmo augurarci che nell’aver scelto il nome di Francesco Egli abbia fatto riferimento all’aspetto gioso della testimonianza del Santo di Assisi.
A questo proposito facciamo nostre, reinterpretandole, le parole della teologa Adriana Zarri:
“Mentre ci stiamo un po’ troppo crogiolando nell’angoscia,in un compiacimento narcisistico che rivela il ristagno della storia e l’incapacità di uscire incontro a nuovi climi culturali, ciò che ci serve(…) è un segno di gioia e di speranza.
(Che il nuovo Papa esprima) lo slancio, la gioia, la speranza, la profezia di un mondo nuovo che è alle porte e che è più vicino ai “nuovi cieli e alle nuove terre” ( già incarnati negli ultimi del mondo.) (A.ZARRI, Un eremo non è un guscio di lumaca,Ed.Einaudi,2010).
Erica Cassetta


argomenti:

categorie: Mondo

Condividi questo articolo: Invialo via mail ad un amico: Stampa questo articolo: